Roma, 18 gen. (TMNews) - "Chiudere un accordo con Berlusconi su una legge elettorale spagnola mettendo due dita negli occhi degli altri partiti della maggioranza, farebbe saltare il governo Letta e farebbe un favore enorme al Cavaliere. Penso e spero che alla fine si possa trovare un punto di mediazione". Lo ha affermato in una dichiarazione il parlamentare Pd Antonio Misiani, ex tesoriere del partito molto vicino a Pier Luigi Bersani.
"Un accordo sulla legge elettorale con Berlusconi tagliando fuori il resto della maggioranza - ha detto Misiani al quotidiano online Affaritaliani.it- sarebbe un errore. E' giusto dialogare a tutto campo sulle regole della democrazia però è necessario evitare di resuscitare il Cavaliere che è nell'angolo ridandogli un'eccessiva centralità nello scenario politico. E' un gioco rischioso".

"Nel partito - ha ammonito- siamo in tanti contro il modello spagnolo e penso che invece sul doppio turno ci possa essere una convergenza larga anche con Sel. D'altronde, il doppio turno di coalizione è una proposta anche di Renzi. Ci sarà una battaglia politica a viso aperto in direzione e nei gruppi parlamentari contro lo spagnolo. Non penso che il segretario possa andare avanti su questa strada".