"Il presidente Rossi ha ragione: così com'è la legge di stabilità rischia di essere insostenibile per le province, le cui risorse vengono tagliate di 1 miliardo nel 2015, 2 nel 2016 e 3 nel 2017. Personalmente, sono convinto che modifiche alla parte della manovra riguardante gli enti di area vasta siano indispensabili e inevitabili" dichiara Antonio Misiani, parlamentare bergamasco del PD. "Il Governo si è detto disponibile ad intervenire sul testo della manovra e sta lavorando ad una serie di emendamenti, accelerando l'attuazione della legge Del Rio e prepensionando o ridislocando in altre amministrazioni una quota importante del personale provinciale. Verificheremo nel corso della discussione al Senato la concretizzazione di questa ipotesi e le sue modalità applicative, particolarmente importanti vista la complessità di un'operazione di riorganizzazione molto rilevante da condurre in tempi relativamente ristretti".