Antonio Misiani, deputato PD dichiara "Molto rimane da fare e guai ad abbassare la guardia, in materia di sicurezza dei cittadini. I numeri però ci dicono che i reati stanno calando in modo evidente, a Bergamo come in tutta Italia.
La diminuzione del 2016 (-7,9% in provincia di Bergamo) consolida una tendenza in atto ininterrottamente dal 2013. Scendono i furti in appartamento e sulle auto, le estorsioni e gli scippi. Aumentano invece le truffe e le frodi informatiche.
Bisogna ripartire da questi dati. Lasciando da parte la propaganda e le strumentalizzazioni (i dati infatti dicono che il merito non è solo di Gori e del centro sinistra), ringraziando le donne e gli uomini
delle forze dell'ordine per il loro lavoro (nella bergamasca, oltretutto, essi operano con organici sottodimensionati) e lavorando senza sosta in ogni ambito istituzionale per rafforzare il livello di sicurezza del nostro territorio.
In Parlamento, per parte nostra, continueremo a sollecitare il governo sulla dotazione di personale delle forze dell’ordine.
Dopo anni di tagli e di blocchi del turnover finalmente sono ripartiti i concorsi della Polizia di Stato.
La bergamasca in questa prospettiva merita una particolare attenzione.”