Intervista a L’Eco di Bergamo – L’ok di Misiani: “Candidato forte con voglia di fare”

Una «candidatura forte». Parola di Antonio Misiani, onorevole Pd. E non proprio renziano. «Così dicono...».Tutto bene, quindi?«Direi proprio di sì, a me la presentazione è piaciuta: ci sono idee, passione e voglia di fare. Mi è piaciuto il riconoscimento del lavoro del gruppo consiliare in Comune... E poi c’è quella voglia di fare squadra che è importante».

L’Eco di Bergamo 14-12-2013 “Quattro anni pericolosi: ma al Pd lascio un bilancio in risanamento”

«Deputati pagati in contanti? È una leggenda metropolitana. Oggi in cassa abbiamo 12 milioni Il mio successore Bonifazi stia coi piedi per terra È giovane? L’importante è esser giovani dentro» Quattro anni vissuti pericolosamente. Quelli di Antonio Misiani, 45 anni, bergamasco, tesoriere del Pd, che oggi lascerà l’incarico al suo successore Francesco Bonifazi, su incarico di Matteo Renzi. «Vissuti pericolosamente, certo: perché sono stati anche gli anni di Lusi, Belsito e Fiorito».

Radio24 – Finanziamento pubblico ai partiti, tutto fermo. Misiani (Pd) e Lombardi (m5s) divisi sul tetto

Pd e Pdl non riescono a trovare un accordo sul ddl che prevede l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti. Il Pd ha proposto un tetto massimo annuo di 100 mila euro a donazione, ma il Pdl non ci sta.    Finanziamento pubblico ai partiti, Lombardi, m5s: "Privilegiamo le microdonazioni" Il movimento 5 stelle, da parte sua, ne propone l'abolizione con un disegno di legge e fissa un tetto massimo di 5000 euro. "Privilegiamo le microdonazioni, in modo tale da evitare quei fenomeni di finanziamento mascherato da parte delle lobby" - ha detto detto l'onorevole Roberta...