Finanziamento dei partiti: il mio intervento alla Camera

Il finanziamento dei partiti e dei movimenti politici rappresenta un elemento cruciale del funzionamento di ogni democrazia. In Italia, negli ultimi vent'anni, attraverso i rimborsi elettorali, sono state distribuite a tutti i partiti risorse pubbliche via via più ingenti, con un picco di 280 milioni di euro toccato nel 2010.  L'assenza di un minimo di selettività ha portato ad un'erogazione di risorse del tutto slegata dal livello effettivo di attività politica svolta dai beneficiari. Ci sono forze politiche che con quei soldi pubblici hanno fatto attività politica, hanno finanziato campagne elettorali; ci sono altre forze...

L’Espresso – Pd, dove sono finiti i soldi – La mia risposta

Questa è la mia risposta all'articolo pubblicato da L'Espresso sul bilancio 2012 del PD Gentile direttore, vorrei fare qualche precisazione in merito all'articolo "Pd, dove sono finiti i soldi": 1) che il dimezzamento dei rimborsi elettorali abbia condizionato negativamente il bilancio del PD lo dimostrano i numeri: se nel 2012 il PD avesse introitato lo stesso ammontare di rimborsi elettorali dell'anno precedente (57.974.142 euro anziché i 29.234.058 euro del 2012), il conto economico si sarebbe chiuso in avanzo di 21.418.240 euro;2) il dimezzamento dei rimborsi elettorali è intervenuto a luglio, ad esercizio molto avanzato, quando l'attività...

Bilancio PD 2012 – Il mio intervento alla Direzione nazionale del PD

Il rendiconto 2012 ha superato positivamente il vaglio della società di revisione Pricewaterhouse Coopers. Il disegno di legge del governo sull’abolizione del finanziamento pubblico riafferma l’obbligatorietà della certificazione dei bilanci dei partiti. Noi lo facciamo sin dall’inizio, volontariamente, come investimento in una politica trasparente. Il conto economico è stato condizionato negativamente dal dimezzamento dei rimborsi elettorali deciso con la legge 96 del 2012. Il dimezzamento è intervenuto a luglio, a fronte di un budget e di un’attività politica impostati ipotizzando entrate nettamente superiori.   La drastica riduzione dei contributi pubblici, che nel 2011 rappresentavano il 91,2%...