Roma, 13 mag. - "Il ritorno alla crescita dopo tredici trimestri negativi è un fatto molto positivo, che cade in una congiuntura eccezionalmente favorevole: crollo del prezzo del petrolio, quantitative easing della Banca centrale europea, svalutazione dell'euro. Abbiamo di fronte a noi una finestra di opportunità forse irripetibile. Sta a noi non sprecarla, anche perché non durerà in eterno". Lo dice il deputato del Pd Antonio Misiani.
"Le riforme strutturali varate dal governo (mercato del lavoro, scuola, terzo settore, PA, fisco, istituzioni) - prosegue - sono ad un punto avanzato. Vanno portate a termine recuperando il dialogo con le forze sociali". Secondo Misiani, "l'emergenza sociale provocata dalla crisi è l'altra grande priorità. Il jobs act e la legge di stabilità hanno scommesso sul lavoro stabile. Gli ammortizzatori sociali sono stati rafforzati e i fondi statali per le politiche sociali sono stati rifinanziati e stabilizzati. La strategia è condivisibile. Ora è necessario varare un grande programma contro la povertà, recuperando il ritardo che ci separa dagli altri Paesi europei".