Commenta Misiani con Europa: «I dati di Repubblica mi hanno colpito. Credo che abbiano a che fare con la generale crisi della rappresentanza. Tuttavia, penso che un partito che ha preso 11 milioni di voti alle elezioni ed è il più grande partito d’Europa debba porsi obiettivi ambiziosi. Forse l’esperienza di governo ha portato a una insufficiente cura dell’organizzazione, della macchina-partito. Ma in prospettiva non c’è un governo forte senza un forte partito alle spalle». Tutto l'articolo