"Un ritardo di oltre 100 minuti? Se non fossimo di fronte ad un problema serissimo, verrebbe da dire che non ci rimane che attaccarci al tram" incomincia così Antonio Misiani, deputato PD. "Purtoppo le ferrovie lombarde non sono in buone condizioni e quindi la notizia non ci sorprende affatto. Vengono al pettine i nodi di anni di incuria, da
Formigoni fino a Maroni, con scelte che hanno prodotto le condizioni in cui viaggiano i nostri pendolari, semplicemente scandalose"
"Il fatto che degli studenti abbiano rischiato di perdere un importante appuntamento è l'ennesimo episodio di un disservizio che non si può più tollerare. Per questo noi continueremo a incalzare tutti i soggetti competenti, a partire dalla Regione Lombardia, affinchè battano un colpo e tornino a credere e a investire sui servizi ferroviari locali."