alitalia.jpgCi piace la solerzia con cui il Pdl sollecita il governo sulla questione Alitalia. E' la stessa scenetta che vediamo su Imu e Iva. Nel caso della compagnia di bandiera il 'salvataggio dell'italianita'' voluta dall'ultimo governo Berlusconi per opera del ministro Tremonti e' costato ai contribuenti italiani circa 5 miliardi di euro. Berlusconi fece perdere al nostro Paese 2,4mld, a tanto ammontava l'offerta di Air France, a cui pero' devono essere aggiunti tutti i debiti della nostra compagnia aerea, il salvataggio dei lavoratori di cui si sarebbero fatti carico i francesi, nonche' le perdite per centinaia di milioni accumulate negli anni successivi dalla compagnia". Cosi' Antonio Misiani, tesoriere Pd, rileva che "insomma, il conto e' presto fatto, ed equivale, amara coincidenza, a un'intera annualita' di Imu sulla prima casa e alla somma necessaria per bloccare l'Iva fino a fine anno. Insomma l'ennesima mela avvelenata lasciata da Berlusconi e dai suoi uomini al Paese. La memoria corta e' veramente un virus che impazza a destra: loro - conclude - fanno i buchi di bilancio e poi hanno la faccia tosta di chiedere agli altri di rimediare ai loro disastri.